Eleva2000
puntosistemi new
Mercoledì 16 Gennaio 2019     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Derthona: tempo di semina ma non di raccolto

Dopo l’1-1 infrasettimanale contro il Sancolombano, un gol all’ 87′ minuto, inconsueto quanto fortunoso, ha condannato il Derthona ad una immeritata e delicata sconfitta sul campo dello Sporting Bellinzago, capolista a sorpresa con punteggio pieno, in un campionato ancora indecifrabile, caratterizzato da risultati eclatanti ed addirittura impensabili alla vigilia. Sconfitta immeritata ripetiamo, con un pareggio che avrebbe sicuramente rispecchiato più fedelmente l’andamento della partita. Ma soprattutto i dieci punti di differenza fra i “leoncelli” e la “regina” del torneo, dopo quattro partite, sono uno sproposito per la poca differenza di tasso tecnico esistente fra i gialloblu locali ed il Derthona.

Marco Guseo

Marco Guseo, buona la sua prestazione

Bianconeri che precipitano quindi in fondo alla graduatoria ed in questo inizio di stagione continuano a seminare tanto gioco ed azioni offensive ma purtroppo raccolgono poco o niente sotto forma di reti e punti. Anzi, a voler “rigirare il coltello nella piaga” c’è da sottolineare come la squadra di mister Banchieri tenda a venire punita al minimo accenno di errore, anche in maniera rocambolesca, come successo domenica contro la capolista. Il match contro i novaresi allenati da mister Koetting non si è distinto per la brillantezza del gioco o l’intensità del ritmo su entrambi i fronti; le due squadre non riescono, specie nella ripresa, ad alzare i rispettivi baricentri e velocizzare la manovra, con azioni offensive poche e sporadiche, più frutto di spunti individuali che di giocate corali. Parte forte il Derthona, che per una ventina di minuti mette in difficoltà l’ex Montingelli e compagni, salvati da alcuni interventi del portiere Gilardi; poi la partita si riequilibra e resta sul piano di un giusto pareggio sino al fortunoso gol dei gialloblu, che conferma il loro momento magico: otto vittorie consecutive tra campionato e coppe, frutto di capacità tecniche ma anche del profondo affetto che la “dea bendata” prova in questo momento per l’undici di Koetting, al contrario dei sentimenti rivolti a quello tortonese, a cui sembra girare tutto storto, comprese le valutazioni arbitrali, che anche a Bellinzago non sono state certamente a tinte bianconere.

Banchieri approfitta di una pausa del gioco per dare istruzioni a Marco Guseo, avvicinatosi alla panchina

Banchieri approfitta di una pausa del gioco per dare istruzioni a Marco Guseo, avvicinatosi alla panchina

 

.