Eleva2000
puntosistemi new
Giovedì 15 Novembre 2018     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Padania campione d’Europa ConIFA

Vittoria per la squadra di Arturo Merlo alla competizione fra nazioni non riconosciute, in Ungheria

Domenica 21 giugno, si sono conclusi gli Europei di calcio organizzati dalla ConIFA (Confederation of Independent Football Associations), a Debrecen in Ungheria, a cui partecipavano le rappresentative delle nazioni non riconosciute e delle minoranze territoriali, esterne alla FIFA. Ad aggiudicarsi questa edizione del torneo, la selezione della Padania, allenata da mister Arturo Merlo e composta da atleti militanti in squadre del nord Italia, fra cui diversi alessandrini, compresi i difensori del Tortona Villalvernia Danny Magnè e Andrea Camussi, il centrale ex Derthona Stefano Tignonsini e l’esterno dei “leoncelli” Alessandro Mazzocca. Alla competizione partecipavano sei squadre divise in due gironi. ImmagineIl cammino della nazionale è iniziato con una sfida mediaticamente sentita, contro il Popolo Rom: dopo un inizio titubante, con i Rom che passano in vantaggio al 2′ minuto grazie ad Horvath, i “verdi” di mister Merlo, dopo un gol fantasma non concesso a Camussi, pareggiano i conti con Tignonsini al 45′, per poi raddoppiare con la bella punizione di Garavelli al 50′. All’89’ Csoka riporta nuovamente il risultato in equilibrio, ma al 91′ capitan Rota fissa il punteggio sul definitivo 3-2 con un preciso colpo di testa. Venerdì 19, il secondo match contro l’Ellan Vannin (Isola di Man), che si conclude 1-0 in favore dei padani, grazie alla rete di Prandelli, siglata al 14′ di testa. Passaggio del turno in cassaforte e sabato 20, semifinale contro la Felvidek LE (Alta Ungheria). Gara praticamente senza storia: al 5′ sblocca il punteggio Prandelli; al 28′ raddoppia Mazzotti con un calcio di punizione dal limite; dopo una manciata di minuti ancora Prandelli firma il 3-0. Al 3′ della ripresa, mette il suo nome sul tabellino anche De Peralta, mentre il quinto gol viene siglato da Baruwah (fratello di Mario Balotelli) al 90′. Domenica 21 quindi la finalissima contro la Contea di Nizza: “verdi” subito in vantaggio grazie al colpo di testa di Tignonsini sugli sviluppi di un calcio d’angolo; raddoppio di Rosset su calcio di rigore e Nizza in dieci uomini. Nella ripresa, il solito Prandelli firma il 3-0; poco più tardi De Perlata cala il poker con un tocco morbido su azione di contropiede; nel finale il Nizza accorcia, ma non cambia le sorti dell’incontro, con la Padania campione d’Europa ConIFA 2015.

.