Eleva2000
puntosistemi new
Mercoledì 15 Agosto 2018     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Nuove dimissioni in Giunta a Sale: lascia l’assessore Santi

Nuova defezione per la Giunta salese guidata dal Sindaco Andrea Pistone: nello scorso Consiglio comunale, l’assessore ai Lavori pubblici, Enrico Santi ha annunciato le dimissioni. Le deleghe tornano quindi per il momento, al primo cittadino. Di seguito pubblichiamo la relazione di fine mandato dell’ormai ex assessore.

Enrico Santi

Enrico Santi

A conclusione del mio mandato, voglio innanzitutto ringraziare i numerosi cittadini che mi hanno attribuito la loro fiducia e tutti coloro con i quali ho avuto rapporti in questi anni, spero da parte mia, di avervi espresso sempre la massima trasparenza. Considero il mio mandato da assessore come un servizio che ho reso ai salesi e che ho sempre esercitato nel massimo rispetto del ruolo. La delega di assessore ai Lavori pubblici ricevuta dal Sindaco nel maggio 2016, a seguito delle dimissioni del collega Luca Garbelli, essendo già io Consigliere comunale e capogruppo di maggioranza, mi ha permesso di concedere il mio personale contributo ad un settore particolarmente importante nel rapporto tra cittadini ed Amministrazione. Purtroppo le manovre finanziarie ed il Patto di stabilità, imposto dall’Unione Europea, hanno “tagliato” pesantemente le finanze del Comune lasciando un segno profondo, perché ciò ha limitato gli investimenti e pertanto le opere pubbliche hanno risentito di tale situazione. Nonostante tutto, su mia indicazione, le risorse disponibili sono state investite primariamente per la sicurezza dei nostri concittadini, quindi impianto pubblica illuminazione e rifacimento del manto stradale nei punti più critici del nostro paese. Sempre per ciò che riguarda la sicurezza, mi sono impegnato a lavorare, insieme al responsabile del servizio di Polizia municipale, Paolo Bonissone, al progetto “Sale sicuro”, ossia un impianto di videosorveglianza adeguato per il nostro comune: verranno monitorate tutte le entrate e le uscite dal paese con videocamere di ultima generazione che consentiranno un controllo più capillare del flusso circolatorio delle auto sul nostro territorio. In ambito di viabilità, dato che piazza Verdi necessita di una sistemazione adeguata, ho provveduto a contattare la ditta che si occupa di segnaletica ed a realizzare con essa, un progetto di riqualificazione di quell’area. E’ stato così depositato il disegno preliminare. In riferimento a piazza Garibaldi, ho provveduto al ripristino dell’impianto illuminante ed al posizionamento di nuove bandiere. Nel corso dell’anno 2018 si provvederà al rifacimento completo della segnaletica verticale ed orizzontale a tutela di una maggiore sicurezza per la circolazione degli autoveicoli. Il piano triennale delle opere pubbliche comprende inoltre l’intervento di sistemazione di via Circonvallazione esterna, ormai chiusa al traffico da parecchi mesi. Presso l’Ufficio tecnico è stato presentato un computo metrico in cui sono evidenziate le principali criticità. Per quanto riguarda il manto stradale si provvederà a proseguire il lavoro di asfaltatura. Nell’anno 2017 ho provveduto, in collaborazione con Enel Sole, ente gestore della pubblica illuminazione, alla riqualificazione degli impianti. Come già dichiarato, ho fortemente creduto nella realizzazione del progetto che ha permesso di raggiungere quattro obiettivi importanti: più sicurezza, migliore illuminazione, minori emissioni di CO2 e minori costi della bolletta a carico del Comune. L’intervento è mirato ad eliminare l’inquinamento luminoso e tutto ciò permette una riduzione dei consumi. In accordo con Enel Sole, l’opera è stata suddivisa in due parti per agevolare i lavori di sostituzione delle lampade stradali. Durante l’anno 2018 verranno ultimati i lavori. Al termine dell’anno 2016 è stato acquistato materiale per l’arredo urbano che ha visto il posizionamento di cestini, posacenere, transenne parapedoni per le vie del paese, panchine, queste ultime sono state sistemate presso la struttura del Centro sportivo. Negli ultimi due anni si è proseguito il lavoro di rinnovamento del parco giochi sia di Sale che di Gerbidi. Non dimentico, in tale occasione, di ringraziare il gruppo delle mamme e tutti i benefattori che hanno volutamente avviato l’opera. Si è provveduto ad illuminare l’area antistante l’ingresso delle scuole medie e realizzato un cancello che permette la chiusura del passaggio tra l’area della ex media “Sineo” e il parco delle elementari, che è sempre stato oggetto di atti vandalici. Con estremo dispiacere, si è dovuto provvedere all’abbattimento dei pini marittimi davanti al cimitero, in quanto avrebbero potuto creare problemi alla salute pubblica, pertanto si è trattato di un’operazione inevitabile: i pini erano invasi dalla processionaria, lepidotteri dannosi sia per l’uomo che per gli animali. Ho inoltre provveduto al reimpianto con dei tigli, oggi giovani piante che, con un po’ di pazienza, cresceranno. Ho pensato ai tigli perché sono alberi di notevoli dimensioni, hanno vita piuttosto lunga, possiedono un tronco robusto, la loro chioma è larga e tondeggiante, hanno un fiore profumato. Queste piante permetteranno di avere un luogo ombreggiato durante l’estate, essendo più robuste inoltre non necessitano di trattamenti particolari. Sempre per quanto concerne l’acquisto di arbusti, ho provveduto ad occuparmi, insieme al responsabile di servizio, geometra Luciano Cella, di ordinarne tramite l’assegnazione gratuita da parte dei vivai della Regione Piemonte. A causa delle numerose segnalazioni di danneggiamenti delle colture agricole, in collaborazione con l’assessore Gonella, mi sono occupato di attuare un progetto inerente l’eradicazione delle nutrie, coinvolgendo per tale attività le Guardie venatorie della Provincia di Alessandria. L’anno 2017 inoltre, ha visto il rifacimento di un tratto della rete fognaria presso il Campo sportivo, opera resasi necessaria a seguito delle continue problematiche che da tempo persistevano su questa struttura molto importante e frequentata. Ma non solo, nel corso dell’anno si è reso indispensabile provvedere alla sostituzione della caldaia presso il Palazzetto dello sport a causa di un guasto tecnico irreparabile. E’ in corso la procedura per la sostituzione degli infissi presso la struttura dovuta ai continui e persistenti atti vandalici a cui, si è cercato insieme ai dirigenti delle società sportive ed alla dirigente scolastica, il modo migliore per porvi rimedio, in quanto tali atti danneggiano l’intera comunità, sia per ciò che riguarda i costi, ma anche la frequentazione da parte di tutti i salesi e non. Nell’ottica della programmazione dei lavori previsti per l’anno in corso, il 6 febbraio scorso ho depositato al protocollo del Comune apposita direttiva riguardante l’elenco di tutti gli interventi suddividendoli in ordinari e straordinari. Per quanto riguarda quelli ordinari sono stati presi in considerazione il posizionamento di parapedoni in granito al cimitero, la posa di panchine in granito, la fresatura delle ceppe pericolose situate presso l’area delle scuole elementari, il reimpianto delle pianti mancanti nelle vie del centro, il ripristino dell’area antistante il “Fatebenefratelli”, la sistemazione delle strade comunali limitrofe al concentrico, la realizzazione dell’impianto di irrigazione area del parco giochi… Fra gli interventi straordinari: ripristinare via Circonvallazione esterna, proseguire con l’asfaltatura strade, completare l’illuminazione a LED, terminare il rifacimento della segnaletica verticale ed orizzontale. In questo periodo in cui ho rivestito la carica di assessore, ho sempre cercato di essere all’altezza del compito; non è stato certo facile cimentarsi in una delega così impegnativa, non solo per la mia iniziale inesperienza o incompetenza in questo settore, ma anche per le molte difficoltà burocratiche incontrate. Avrei davvero voluto fare molto di più, non ho realizzato grandi opere, ma credo di essermi messo al servizio della mia comunità facendo sempre riferimento alle richieste dei cittadini, sono stato vicino alle “piccole cose quotidiane” necessarie al nostro paese, non ho perseguito fini personalistici, ma ho mantenuto fede ai doveri di imparzialità propri di un mandato come quello a me affidato. E’ stata una bella esperienza, ne esco arricchito personalmente a livello umano ed ho avuto modo di conoscere meglio il funzionamento della “macchina amministrativa”. Fra le tante persone che ringrazio, vi sono i dirigenti e dipendenti comunali, che quotidianamente svolgono il loro lavoro, consapevoli che un cambiamento può avvenire tramite l’impegno di tutti. Un ringraziamento particolare lo rivolgo a tutta la squadra manutentiva dell’Unione Terre di Fiume per il costante impegno e collaborazione proficua instaurata. Ringrazio chi ha creduto in me ed ha lavorato al mio fianco incoraggiandomi e sostenendomi, ma voglio anche ringraziare chi, in diversi modi, ha cercato di ostacolare il mio operato, motivandomi così a proseguire con orgoglio, costanza e tenacia. Quando si esercita il proprio ruolo, a volte si rischia l’emarginazione e ci si sente spesso soli, ma essere se stessi, avere il coraggio di dire sempre il proprio pensiero con onestà, difendere le proprie opinioni andando controcorrente, rappresenta per alcuni un “limite” anziché una risorsa. Non sarà certo questo a scoraggiarmi, ma continuerò a dare sotto altre vesti, il mio contributo al paese.

Enrico Santi

.