Eleva2000
puntosistemi new
Mercoledì 23 Maggio 2018     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Morreale: ‘Ancora aperte le questioni dipendenti ex Mazal ed asili nido’

Intervista al Consigliere comunale: "Negli ultimi quattro anni proseguito il declino della città"

Fabio Morreale

Fabio Morreale

Dopo quasi quattro anni in Consiglio comunale quale bilancio ritieni di fare sia dell’operato dell’Amministrazione che del lavoro dell’opposizione?

“Per quanto concerne l’operato dell’Amministrazione Bardone, è innegabile che il suo insediamento sia avvenuto in un periodo congiunturale sfavorevole, quando la città aveva già intrapreso un percorso di progressivo declino. Tuttavia, questa Amministrazione ha fatto ben poco per scongiurarlo ed invertire la tendenza. Questo senso di immobilismo, purtroppo, tutti lo possono percepire: dalla mancanza di un contatto con la cittadinanza alla difficile situazione dell’ospedale cittadino, dalla chiusura del posto Polfer al mancato rilancio economico. Il lavoro dell’opposizione, in questa difficile situazione, è stato costruttivo. In particolare, per quanto riguarda il gruppo consiliare della lista civica Nuova Tortona, sono state portate all’attenzione del Consiglio comunale situazioni delicate come la sicurezza, l’ambiente e verde pubblico, la tutela dei lavoratori, le frazioni, i temi animalisti, sempre ottenendo risultati importanti pur rivestendo il ruolo di opposizione”.

Uno dei temi che hai portato all’attenzione del Consiglio e su cui si è molto discusso, riguardava la questione legata ai mancati pagamenti dei dipendenti ex Mazal Global, società che era appaltatrice di diversi servizi comunali: a che punto è la vicenda?

“Per quanto riguarda Mazal,società subentrata ad Aipa, come Nuova Tortona abbiamo presentato tre documenti, una interpellanza, un’interrogazione ed una mozione, tutti mirati alla tutela del Comune e dei dipendenti che per fortuna, erano già stati tutelati da un patto sindacale. Il risultato è stato il pagamento degli stipendi arretrati e la regolarizzazione della posizione del Comune di Tortona, che poteva subire un danno erariale. Per quanto concerne la società subentrante Ica, alla quale è stato affidato il servizio nel febbraio 2017, la situazione è ancora in evoluzione e si è in attesa del contratto definitivo che regolarizzi la posizione di Comune e dipendenti”.

Altro tema che ha tenuto banco in Consiglio, la gestione dei servizi per la prima infanzia e la mancata assunzione delle educatrici da parte del nuovo gestore; a questo proposito come mai hai rifiutato di aderire alla commissione d’indagine proposta dalla maggioranza?

“Quando, nello scorso mese di settembre, venne sollevato il problema, non avrei mai immaginato di trovare una vicenda così complessa ed intricata. L’Amministrazione ha dato più volte evidenti segni di incapacità nel gestire la situazione ed alla fine, nonostante siano stati presentati in Consiglio comunale ben tre documenti, siamo ancora in attesa delle autorizzazioni richieste, mentre alcune educatrici aspettano di venire assunte dal nuovo gestore. Una commissione speciale consultiva di indagine, dopo oltre tre mesi di discussioni e chiarimenti, sarebbe diventata un mezzo inutile e tardivo per analizzare nuovamente documenti già noti. Peraltro, la mancata istituzione della commissione va imputata ad una maggioranza poco compatta che ha fallito in votazione, non raggiungendo la maggioranza assoluta prevista dal regolamento comunale”.

Tra meno di un anno e mezzo si svolgeranno le elezioni amministrative a Tortona, qual è la tua posizione e quella di Nuova Tortona? Pensate già ad una nuova candidatura in solitaria o c’è la volontà di cercare un accordo con altre forze politiche?

“Le grandi manovre per le prossime elezioni amministrative in città sono già iniziate ed infatti si sta ormai guardando oltre l’Amministrazione Bardone. La lista civica Nuova Tortona sarà naturalmente presente, visto il notevole successo ottenuto nelle scorse elezioni con il raggiungimento del 7 per cento dell’elettorato. Il lavoro svolto in questi ultimi quattro anni in Consiglio comunale, sempre al fianco dei cittadini, ha consolidato e rafforzato la nostra forza civica. Cercheremo di costituire un raggruppamento di più liste che possano rappresentare al meglio i tortonesi”.

.