Eleva2000
puntosistemi new
Mercoledì 16 Gennaio 2019     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Marco Masini al ventennale dell’associazione “Cassola Pasquali”

La notizia è iniziata a circolare nel fine settimana e poi lunedì è stato lo stesso Marco Masini ad ufficializzarla sui social e sulla sua pagina Facebook: sarà proprio lui con la sua band a salutare con un grande concerto il ventennale dell’associazione “Franca Cassola Pasquali”. L’appuntamento per questo prestigioso evento è venerdì 7 settembre in piazza Vittorio Emanuele a Castelnuovo Scrivia. La notizia sta già cavalcando l’onda dei social: alcuni fans club di Masini hanno già preso contatti con l’associazione castelnovese per informarsi sul concerto e confermare la presenza ad una data che è ormai diventata sinonimo di grande successo all’insegna della musica e della solidarietà. “Attorno al nome di Marco Masini – spiega Giannino Pasquali, presidente del sodalizio castelnovese – stiamo riscontrando un entusiasmo mai visto sino ad ora e sono passati solo pochi giorni da quando è stato ufficializzato l’evento. E’ stata una trattativa lunga ed anche impegnativa ma siamo molto soddisfatti di essere riusciti a portarla a termine con successo ed avere così uno degli artisti più amati nel panorama della musica italiana ed internazionale“. E infatti Masini ha venduto oltre sette milioni di copie in tutto il mondo ed è considerato uno dei big assoluti della canzone ma anche un personaggio televisivo di grande richiamo: ha appena partecipato come giurato e coach alla prima edizione del programma televisivo “Ora o mai più” su Rai 1, condotto da Amadeus e nato da un’idea di Carlo Conti, portando alla vittoria la cantante Lisa. Quest’estate il cantautore e pianista toscano è in tounée in una serie di piazze italiane, tra cui quella di Castelnuovo, dove sposerà la causa della lotta contro il tumore al seno portata avanti da anni dall’associazione “Franca Cassola Pasquali” e dall’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona, diretta dalla dottoressa Maria Grazia Pacquola.

.