Eleva2000
puntosistemi new
Sabato 21 Aprile 2018     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

La terapia “mindfulness”

Giovedì 5 aprile, in Biblioteca a Tortona, gli psicologi Giorgio Pagliarino e Carlo Gatti hanno presentato, dinanzi ad un pubblico interessato, gli schemi fondamentali di una terapia, sperimentata per la prima volta negli anni Settanta negli Stati Uniti, per la riduzione degli effetti negativi dello stress psicosomatico. Conosciuta con il termine “Mindfulness” (consapevolezza), è stata formalizzata dal dottor Jon Kabat Zinn, allievo del Nobel per la medicina Salvador Luria, e si pone come evoluzione sperimentale di pratiche meditative precedenti, la “Vipassana” e lo Zen, private dagli aspetti religiosi o mistici e mediate dalle scoperte delle neuroscienze e dell’endocrinologia. La versione pratica della “Mindfulness” si attua con il programma di otto settimane “Riduzione dello stress attraverso l’attenta consapevolezza” ed è rivolta ad aumentare la capacità di affrontare l’ampia sintomatologia legata ai blocchi psicofisici dello stress, con il possibile risultato di accrescere la capacità immunologiche e la stessa vitalità dell’organismo, evitando, o meglio riducendo per quanto è possibile, l’utilizzo di psicofarmaci. Il programma presentato è corredato da un’imponente serie di pubblicazioni e di studi epidemiologici. Per una informazione di base e una selezione della bibliografia, si può consultare il sito www.mindfulnessitalia.it.

.