Eleva2000
puntosistemi new
Sabato 16 Febbraio 2019     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Interporto Rivalta: richiesta procedura di mobilità per 41 dipendenti

Nell’incontro sindacale di venerdì 9 ottobre, la società Interporto di Rivalta Scriva, gestita dal colosso belga Katoen Natie, ha comunicato che per 41 dei suoi dipendenti sono state attivate le procedure di mobilità per crisi aziendale. Le persone che lavorano alle dirette dipendenze della società sono 125, a cui si aggiungono le cooperative impiegate nei diversi magazzini. Nell’ultimo anno, diverse aziende che “stoccavano” le proprie merci nel parco logistico hanno deciso di lasciare l’area rivaltese e nonostante le voci su possibili nuovi ingressi, l’Interporto starebbe attraversando un momento di grave difficoltà: “E’ stata richiesta la verifica degli esuberi – ha dichiarato Daniele Retini, segretario generale Fit Cisl – poiché alcuni dipendenti potrebbero venire ricollocati presso la struttura di Castel San Giovanni. Le nuove regole per la cassa integrazione straordinaria prevedono una rotazione del personale in tutti i reparti, per consentire di ridurre la penalizzazione sulle buste paga. Dopo 12 mesi di cassa straordinaria, in caso la situazione non migliorasse, con l’arrivo di nuovi clienti, si dovrà ricorrere al contratto di solidarietà per altri 24 mesi. Siamo fiduciosi di poter attivare la cassa integrazione di 36 mesi per tutti i dipendenti coinvolti. Le richieste riguardano sia impiegati d’ufficio che magazzinieri; il 6 ottobre avevamo incontrato i lavoratori per spiegare la situazione e ci rivolgeremo all’Amministrazione comunale tortonese, già in passato vicina alle difficoltà dei lavoratori“. Nei prossimi giorni, è previsto un nuovo incontro con Katoen Natie per raggiungere un accordo.

.