Eleva2000
puntosistemi new
Giovedì 20 Giugno 2019     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Fiore, mani di forbice

Non è più tempo di simboli e bandiere, ormai tutti lo abbiamo imparato dal mondo del calcio, dove le questioni di cuore facilmente soccombono al richiamo delle banconote. Ma a Tortona, città dove non nascono più bambini e sono più i negozi che chiudono rispetto a quelli che aprono, un simbolo ancora resiste ed anche dal cuore grande, nato in Costiera Amalfitana. Nessuno può immaginare cosa accadrà la sera dell’ormai imminente 28 giugno, quando si terrà la festa per i 50 anni d’attività di Fioravante Bottone, semplicemente Fiore, il barbiere, quel ragazzo venuto dal sud in punta di piedi, con in mano una valigia di sorrisi e simpatia, armi povere ma sufficienti per costruirsi una vita tutta forbici e pettine. Proprio in questi giorni ha concluso un veloce restyling del negozio, ubicato nella parte “povera” della via Emilia, quella dove le manifestazioni sono quasi inesistenti, non c’è isola pedonale, ma dove la sua bottega è punto di riferimento stabile. Sempre disponibile, anche per quanti si accontentano di due chiacchiere, un saluto, una battuta. Ognuno sa che da Fiore nulla è obbligatorio, neppure farsi barba e capelli. Intanto lui è là, sempre pronto ad accogliere chiunque, insieme al figlio Roberto cresciuto giorno dopo giorno nella sua bottega. Una semplicità quasi controcorrente, ma tutta vera e ricca di quella meridionalità, mai abbandonata e tanto meno dimenticata, che forse ha fatto un po’ la differenza. Senza bisogno di tenere aperto la sera, senza saldi di fine stagione, senza offerte speciali. Essere semplici e genuini, ancora paga. E’ forse questa la risposta più banale, ma anche la lezione migliore per quanti si affannano a scoprire armi segrete e ad inventare stratagemmi diabolici per trovare il giusto rimedio alla crisi senza fine del commercio cittadino.

Neo Samaritano

.