Eleva2000
puntosistemi new
Giovedì 27 Giugno 2019     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Finalmente approvata variante zona R9 strada Viola

Comunicato stampa del Comune di Tortona

Nell’ultima seduta della Giunta comunale è stata adottata la variante al Piano di Riqualificazione Urbana in zona R9 (strada Viola – prolungamento di via Guala), finalizzata ad armonizzare le iniziali previsioni progettuali, con situazioni e contesti che nel corso degli anni si sono modificati.  “Abbiamo finalmente raggiunto un primo importante risultato per la soluzione di un problema che tanto disagio sta creando ai cittadini residenti nella zona – ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica, Davide Fara – dopo aver acquisito i pareri favorevoli degli enti erogatori di servizi, il Comune per procedere ha dovuto attendere i pareri di Arpa, Asl Al e Provincia, che non hanno ritenuto di dover sottoporre il progetto di variante alla fase di Valutazione Ambientale Strategica“. Rispetto all’originaria convenzione viene modificato il perimetro, escludendo di fatto quelle proprietà marginali che non hanno mai aderito al Piano, ponendo maggior attenzione ad aspetti viabilistici, di sicurezza nonché ad incrementare le aree a parcheggio pubblico. Nelle previsioni della variante sono state infatti individuate ulteriori aree destinate alla sosta, tra cui una porzione di carreggiata destinata a parcheggio parallelo al senso di marcia. Per quanto riguarda la viabilità la variante si pone l’importante obiettivo di diminuire il traffico veicolare, deviandolo dall’interno dell’area abitata attraverso l’asse centrale di collegamento della strada statale 35 dei Giovi con strada Viola, senza prevedere la realizzazione di ulteriori attraversamenti del quartiere. Il progetto di variante conferma anche l’attenzione alle aree verdi e all’armonizzazione degli spazi piantumati e destinati ad arredo urbano. Una volta divenuta esecutiva la delibera, gli uffici provvederanno alla fase di pubblicazione della variante, dopodichè decorsi i termini di legge, è necessario procedere all’approvazione definitiva sempre da parte della Giunta comunale. “Terminata questa seconda fase – aggiunge l’assessore Fara – dovrà esserci la realizzazione delle opere di urbanizzazione da parte dei soggetti interessati e la conseguente presa in carico dell’area da parte del Comune, che darà finalmente funzionalità e fruibilità a questo quartiere della città”.

.