Eleva2000
puntosistemi new
Giovedì 18 Aprile 2019     -     Redazione via Emilia 49, Tortona (AL)            

Derthona Calcio: mancano certezze e parte la contestazione

Da definire ancora l'assetto dirigenziale e i tifosi non ci stanno

noi siamo il derthona

Il comunicato dei tifosi

Con il ritorno dalla Romania del presidente Sonzogni e dell’amministratore Pomana, a breve si dovrebbero definire i quadri del Derthona (in primis a livello dirigenziale) per il prossimo campionato. La sensazione è che ci saranno più cambiamenti che conferme, in parte per la necessità di contenere i costi, in parte per diversità di obiettivi fra le parti. Se dovessero rinunciare gli attuali dirigenti Balsamo (che pare vicino alla neopromossa Bonbonasca di Flavio Tonetto), Vaccari e Raviola ci saranno modifiche nelle mansioni: ad esempio la figura del ds potrebbe anche essere soppressa, con il mercato interamente gestito dal presidente Sonzogni e da Pomana, insieme al nuovo allenatore. A tal proposito, sul fronte mister calano le quote di Lele Domenicali, che preferisce attendere risposte per offerte dall’estero, mentre salgono quelle di Michele Del Vecchio, ex Pro Settimo, Pinerolo, Novese e Casale con campionati di serie D vinti a Settimo e Bra, che ritiene Tortona una piazza di gran livello, ma per ora non conferma il suo impegno. Definito il tecnico si passerà ai giocatori: Sonzogni in Romania ha preso contatto con diversi atleti di buon livello, di cui cinque militanti nelle prime due serie nazionali. Al momento non ci sono indicazioni su nomi e ruoli, ma l’obiettivo è cominciare con questi elementi la costruzione della squadra, insieme alle conferme di alcuni protagonisti della scorsa stagione, oltre che giocatori voluti espressamente dal nuovo mister. Tra promozioni, retrocessioni ed eventuali ripescaggi, cambia inoltre la geografia della serie D: per il momento il nuovo assetto sarebbe composto da 171 formazioni aventi diritto all’iscrizione, a fronte di un campionato il cui format sarebbe invece di 162. La regione Lombardia la fa da padrona e comanda grazie alla presenza di 24 squadre, seguita a distanza dal Veneto con 16, dalla Campania e Toscana entrambe con 14. In ottica Derthona si può azzardare un girone a 20 squadre: dieci piemontesi, nove liguri e i “cugini” lombardi dell’OltrepoVoghera. Questo il dettaglio: Liguria con Argentina Arma, Finale (neopromossa), Ligorna, RapalloBogliasco, Lavagnese, Unione Sanremo (vincente Coppa Italia Dilettanti), Savona (retrocessa dalla Lega Pro), Sestri Levante e Fezzanese; Piemonte con Borgosesia, Bra, Casale (neopromossa), Chieri, Cuneo, Derthona, Gozzano, Pinerolo, Pro Settimo Eureka e Virtus Verbania (neopromossa). Nel frattempo doccia gelata per uno degli ex “leoncelli” più amati dai tifosi tortonesi, Carmine Marrazzo, protagonista della promozione in serie D del Varese grazie alle 33 reti siglate, che ha ricevuto un netto rifiuto per il rinnovo del contratto. Una grande delusione per l’attaccante che ora però entra prepotentemente nel calciomercato di serie D come uno dei maggiori protagonisti.
Piero Veccia

.